Pagine

martedì 21 marzo 2017

Oggi siamo "docenti"!😉

Per il progetto continuità, oggi sono venuti a trovarci alcuni bambini della Scuola dell' infanzia e noi li abbiamo guidato nel lavoro. 
Prima abbiamo letto per loro una fiaba "Il sole e i suoi raggi" che la nostra maestra aveva inventato per noi quando eravamo piccini e poi li abbiamo guidato nel lavoro di ritaglio ed incollaggio. 
È stata un'esperienza bellissima!






lunedì 20 marzo 2017

giovedì 16 marzo 2017

Lotta al tabagismo



Un giorno di scuola come gli altri, la maestra ci ha spiegato che il 31 Maggio era il giorno della lotta contro il tabagismo.La maestra ci aveva chiesto se potevamo fare un disegno contro il tabagismo per un concorso, e forse  chi l'avesse vinto, il suo disegno sarebbe stato usato come pubblicità contro il tabagismo.
Ma il vero scopo di questo concorso è di fare capire a noi bambini che il tabacco fa male.
Noi bambini abbiamo eseguito quello che ci aveva chiesto la maestra, dai nostri disegni sono venute fuori tante belle idee.
Io a casa mia ho un esempio buono perchè i miei genitori non fumano e neanche i miei altri parenti.
Io da grande non fumerò e penserò che con la mia maestra e i miei compagni abbiamo fatto un buon lavoro.
Testo di Simone Buzzanca. 
Ecco alcuni dei nostri disegni 



















venerdì 10 marzo 2017

Metafore, poesia e festa del papà!

Noi della quinta A, per la festa del papà, abbiamo realizzato un lavoretto molto particolare...
Per prima cosa la maestra ci ha dato una scheda con i lati decorati da semicerchi con disegnato un piatto e delle posate.
Abbiamo colorato e personalizzato il piatto secondo i gusti del papà, ritagliato la scheda e fatto dei forellini al centro di ogni semicerchio.
Sotto la scheda abbiamo incollato un foglio A3 di cartoncino colorato che, sporgendo dai lati e intravedendosi dai fori, dava al tutto un tocco di bellezza in più.
Poi abbiamo scritto al centro del piatto una poesia creata da noi, con l'ausilio di metafore e personificazioni.
Infine, come ciliegina sulla torta, ognuno ha versato la cifra di 1 euro per la plastificazione del lavoro. Era un soldino nostro e quindi abbiamo fatto una piccola rinuncia. Io penso che sarà fantastico quando, giunto il fatidico giorno, ognuno consegnerà al padre il lavoretto, ripeterà la poesia e, allora, il solo sorriso del papà darà una grandissima soddisfazione.
Ecco infine i lavori terminati!




Testo di Francesco Licantro.






venerdì 24 febbraio 2017

Percorso arabo-normanno sito dell'UNESCO

Ieri con la classe siamo andati in uscita didattica a Palazzo dei Normanni. Appena siamo entrati la guida ci ha portato in una balconata da dove si aveva la panoramica su un cortile enorme e dove c'erano degli affreschi bordati con oro.



La prima cosa che mi ha colpito è stata una carrozza del settecento piena di lamine d'oro. Invece la parte più bella del palazzo, secondo me, è la Cappella Palatina che la guida ha paragonato ad un catechismo di immagini. Una cosa che per esempio non sapevo è che il blu è il colore dell'umanità e il rosso della divinità e mi sono piaciuti i mosaici ai lati di Cristo Pantocratore di San Pietro e Paolo e della loro vita. Mi è piaciuto molto il tetto, costruito dagli Arabi interamente fatto in legno dipinto. Poi la guida ci ha fatto vedere la sala di Ruggero piena di mosaici raffiguranti pavoni, cervi e animali selvaggi e con al centro un tavolo fatto in pietra ametista.
Una sala che mi ha colpito è stata quella di Eracle dove sono raffigurate in bianco e nero tutte le fatiche di Eracle, come la lotta con il leone e con l'idra, e dove oggi si riunisce il consiglio siciliano.


Abbiamo visto anche la sala Pompeiana e la sala dei vicerè dove sono raffigurati ventuno importanti vicerè come Caracciolo e D'Aquino. Dopo la merenda siamo andati alla Cattedrale dove c'era la tomba di Federico II  con quattro leoni che la sorreggono fatta con marmo rosso
e mi è piaciuto l'altare completamente in argento di Santa Rosalia. 

La parte più bella della Cattedrale è il tesoro dove ci sono tappeti in corallo e il copricapo, bordato in oro, di Costanza di Aragona.
Infine abbiamo visitato la Cripta dove c'erano le tombe dei vescovi  e dove sopra c'erano scritte frasi in Arabo e Latino.
Mi è piaciuta questa giornata e me la ricorderò sempre.
Testo di Zaccheo Picciotto

Carnevale, maschere ed origami

Questa settimana tutte le attività hanno un tema comune: il Carnevale

Mascherine nelle regioni d'Italia!
Simmetria ed origami.

Disegni ed illustrazioni.
Musica e balli con i bambini della VB